Guida Turistica per la Provincia di Cuneo
www.iciciu.it
Italiano English Français Deutsch
Visite guidate nella Cripta di Villar San Costanzo in provincia di Cuneo Visite guidate presso Casa Cavassa a Saluzzo (CN) Visite guidate per scolaresche e gruppi presso il Santuario di San Costanzo al Monte a Villar San Costanzo (CN) Visite guidate nella Riserva Naturale de 'I Ciciu del Villar' a Villar San Costanzo (CN)
Visite guidate nella Cripta di Villar San Costanzo in provincia di Cuneo.
Visite guidate presso Casa Cavassa a Saluzzo (CN).
Visite guidate per scolaresche e gruppi presso il Santuario di San Costanzo al Monte a Villar San Costanzo (CN).
Visite guidate nella Riserva Naturale de 'I Ciciu del Villar' a Villar San Costanzo (CN).

Villar San Costanzo: I Ciciu

Villar San Costanzo: Riserva Naturale I Ciciu del Villar
La Riserva naturale dei Ciciu sorge a poche centinaia di metri dall'abitato di Villar San Costanzo e tutela le caratteristiche formazioni geomorfologiche dall'aspetto simile a grossi funghi chiamate "Ciciu", immerse in un'area naturalistica e storica di grande pregio.
Istituita dalla Regione Piemonte nel 1989 su una superficie di 64 ettari, la riserva si estende dai 650 ai 950 metri s.l.m., è dotata di un Centro Visite e di aree attrezzate e può essere visitata seguendo tre itinerari diversi: il sentiero turistico o percorso didattico “Ciciuvagando”, un museo diffuso lungo il quale si incontrano piccoli fabbricati un tempo utilizzati per il ricoveri degli attrezzi agricoli.
Per i visitatori più allenati, vi sono poi il sentiero escursionistico ed il percorso ginnico attrezzato.
La Riserva dei Ciciu, inoltre, è il punto di partenza dei Percorsi Occitani, un grande anello panoramico che permette di percorrere tutta la Valle Maira a piedi.
L’area ha una flora molto ricca e la presenza di boschi fitti con querce, castagni, betulle ed aceri rende la riserva un luogo ideale per la vita degli uccelli: picchio rosso e verde, ghiandaie e gazze, varie cince, poiana, civette e barbagianni. Buona la rappresentanza di mammiferi quali scoiattoli, ghiri, volpi, tassi, caprioli e cinghiali; si possono poi incontrare alcune specie di serpenti, ramarri e salamandre.
Per conoscere l’origine dei Ciciu occorre osservarli da vicino e si potrà notare come essi siano costituiti da una colonna di terra argillosa compatta, sormontata da un masso di gneiss occhiadino, roccia metamorfica di origine magmatica. Il materiale di terra e piccoli ciottoli delle colonne dei Ciciu, con una evidente stratificazione, ci fa capire che sono costituite da materiale alluvionale, depositato alla base di un versante dove un tempo sboccava un corso d’acqua.
I grandi massi che fanno da cappello sono invece precipitati dalle pareti rocciose della soprastante Costa Pragamonti, sulle pendici del Monte San Bernardo: si ipotizza che i crolli siano stati prodotti da forti terremoti, attività sismica dovuta ai movimenti tettonici della catena alpina. Le pesanti rocce degli gneiss sulle parti alte del Monte San Bernardo poggiavano su rocce più tenere come i micascisti e così, dalle scoscese pareti di gneiss bianco, le scosse di terremoto staccarono nel tempo centinaia di grossi blocchi lastriformi che rotolarono sul pendio fino ad essere inglobati e sepolti nei depositi sabbiosi e fangosi della parte bassa del conoide alluvionale.
Al termine dell’ultima glaciazione, oltre 10 mila anni fa, l’azione erosiva dell’acqua iniziò a scavare e ad incidere il versante, sotto forma di piccoli ruscelli affluenti del Rio Fanssimagna. I grandi massi riaffiorarono così nuovamente in superficie, sotto le sembianze di grandi ombrelli a parziale protezione degli strati argilloso-sabbiosi sottostanti, creando avvallamenti sempre più profondi e gambi sempre più alti.
La geomorfologia classifica i Ciciu nella categoria delle piramidi di terra, dette anche colonne di erosione: solitamente queste forme si impostano sui ripidi versanti delle morene, grandi cumuli di terra e pietra originati dall’erosione e dal trasporto dei detriti operato dai ghiacciai. Ciò che distingue i Ciciu dalle piramidi di terra tipiche dei depositi glaciali è proprio l’ambiente in cui si sono formati: colonne di erosione su conoidi alluvionali e con blocchi di crollo non sono segnalate in altri luoghi e, pertanto, i Ciciu sono un fenomeno naturale unico al mondo!

Villar San Costanzo: Riserva Naturale I Ciciu del Villar Villar San Costanzo: Riserva Naturale I Ciciu del Villar Villar San Costanzo: Riserva Naturale I Ciciu del Villar Villar San Costanzo: Riserva Naturale I Ciciu del Villar Villar San Costanzo: Riserva Naturale I Ciciu del Villar